4 tendenze che può sorprendere marketing online nel 2013

A+ A-

Nel corso dell'ultimo anno, come ogni anno prima, marketing online hanno assistito a una crescita incrementale in spesa pubblicitaria digitale e una rapida adozione delle nuove tecnologie.

Nel 2012, abbiamo visto l'introduzione di annunci con scheda prodotto come Google spostata verso un modello pay-to-play per lo shopping. Facebook ha iniziato a testare ogni formato di annunci sotto il sole, con le notizie sponsorizzate e il posizionamento per dispositivi mobili rivolte guadagnando trazione immediato. E chi può ignorare i progressi compiuti in tutto il Rete Display di Google (GDN), come opzioni di targeting più granulari stanno spianando la strada per il remarketing?

Con il 2012 alle spalle, è il momento di guardare avanti nel 2013 e fare quattro previsioni su cui la pubblicità digitale sta andando il prossimo.

1. integrato Commenti utente

feedback degli utenti integrata sarà adottato su più formati di annunci. Una cosa che abbiamo imparato nel 2012 è che non c'è entrate da acquisire in ogni aspetto della attività online. Di conseguenza, gli inserzionisti hanno iniziato a insinuarsi in quasi ogni aspetto della esperienza online di un utente. Il mantenimento di un rapporto positivo tra gli inserzionisti e gli utenti è diventata una sfida più grande ora più che mai.

Imparare dai feedback degli utenti e utilizzandolo per migliorare l'esperienza complessiva annuncio sarà un focus nel 2013. Sia Google, che consente agli utenti di annunci “mute” attraverso la Rete Display di Google, e Facebook, che permette agli utenti di annunci “X”, sono attualmente sfruttando questo concetto in una limitata capacità di migliorare l'inserzionista e l'esperienza utente.

Google muting di annunci display Disattivazione

Questi dati sarà senza dubbio fare la sua strada in algoritmi di posizionamento e rapporti editore. La possibilità per il marketing online per ottimizzare i loro programmi sulla base di questi dati aggregati aggiungerà una nuova dimensione alla pubblicità digitale, consentendo la comunicazione tra gli inserzionisti e gli utenti di creare una più ricca, un'esperienza annuncio più coinvolgente.

2. L'interessato User Experience

L'esperienza utente individuale diventi il ​​nuovo pubblico di targeting. Con così tanto l'investimento in gruppi di destinatari nel 2012 - come evidenziato da investimenti di Google nel GDN e l'introduzione di Facebook di pubblico personalizzato - 2013 sarà caratterizzato l'ottimizzazione dell'esperienza di annuncio per i singoli utenti.

Sfruttando il monitoraggio basato sui cookie e importazione di liste di contatti hanno preso marketing online fino alla soglia di utenti. Per passare, gli editori dovranno lavorare con gli inserzionisti nel sfruttando la sempre-sul profilo. Google ha la capacità di oggi, con un numero crescente di ricerche che si verificano mentre gli utenti sono connessi in Gmail o Google+. E, come Facebook continua a integrare il concetto di un singolo sign-on (SSO) tra le applicazioni mobili e siti web, gli editori avranno una grande quantità di dati degli utenti per gli inserzionisti di sfruttare per l'ottimizzazione.

Single Sign On SSO

Ma, il futuro sarà costituito da più di una semplice targeting degli annunci basata su un profilo utente; nel 2013, vedremo inserzionisti di apprendimento da un utente per migliorare la propria esperienza singolo annuncio. Il concetto si fonda nel click-through rate individuale (CTR), piuttosto che il pubblico CTR. Per esempio, se Joe non cliccare su specifici tipi di annunci o di impegnarsi con particolari marche, gli editori e gli inserzionisti inizieranno ad adattarsi a questo comportamento e visualizzare gli annunci che hanno una maggiore propensione ad essere cliccato da quel singolo utente. Si tratta di una situazione win-win-win.

3. “One-Click” Shopping

One-click shopping è la nuova realtà che tutti i rivenditori online dovrebbero abbracciare nel 2013. Ogni anno, nel corso dell'ultimo mezzo decennio, l'adozione di dispositivi mobili è cresciuto ad un ritmo incredibile. Con più transazioni che si verificano tramite smartphone e tablet, ci sarà una crescente domanda per semplificare il modo in cui i clienti a fare acquisti online.

Gli acquisti effettuati nel cloud richiedono un portafoglio che è accessibile in the cloud. Amazon ha brevettato l'acquisto “1-Click” e altri rivenditori sarà sempre cercare modi per offrire un'esperienza simile.

Su schermi più piccoli e tastiere virtuali o piccoli, si sarebbe difficile trovare un cliente che gode di compilazione di carte di credito, di spedizione e di fatturazione informazioni ogni volta che fanno un acquisto online. Google Wallet e PayPal hanno creato un'esperienza di acquisto semplificata, ma i rivenditori non hanno ancora adottato universalmente questi servizi a vantaggio dei loro clienti. Questo cambierà nel 2013.

Google Wallet Google Wallet

Come questi servizi maturi, portafogli virtuali “imparare” il comportamento di acquisto dei clienti attraverso i rivenditori. Se marketing online sono stati autorizzati in qualche modo l'accesso a questi dati, ci potrebbe essere un cambiamento significativo per il loro modo di approccio al paesaggio di vendita al dettaglio. Tuttavia, a causa vigente normativa sulla privacy, vi terremo questa previsione nella nostra tasca posteriore per ora.

4. Siri sarà fare un passo avanti

Siri sarà incassare pubblicità digitale. L'idea ha già iniziato a prendere forma (qui e qui). Infatti, se il 2012 è insegnato marketing online qualcosa, è che le aziende impareranno dai loro utenti, investire tempo e risorse, e adattare i loro servizi per monetizzare il proprio business.

Considerare i tweet sponsorizzati di Twitter e vasta gamma di Facebook di tipi di annunci. Con una percentuale crescente di ricerche che si verificano attraverso Siri, Apple cercare modi per monetizzare, e gli inserzionisti si sfruttare l'opportunità. Google Voice, che viene utilizzato sulla maggior parte degli smartphone Android, realizza questo oggi come parole pronunciate vengono tradotti in ricerche sul Web che includono annunci.

Considerando che molte delle domande Siri sono locali, c'è un'incredibile opportunità per Apple di inserire annunci locali di fronte a utenti, alla ricerca di informazioni. Anche se una query di ricerca parlato richiede una diversa esperienza di annuncio di un digitato uno, ottenendo gli inserzionisti in questo mercato si rivelerà gratificante.

Che si tratti di evidenziare le imprese su una mappa per una ricerca vocale su autofficine o sponsorizzare una risposta per informazioni generiche con una particolare marca, la tecnologia di Apple deve evolvere per capitalizzare su questa opportunità di guadagno. Anche se il concetto appare peregrina, se eseguito con l'utente in mente, marketing online e le loro bilanci sono sicuri di seguire Apple nel questo terreno inesplorato.

Weekend Siri Film Esempio Sponsorizzare un film sul weekend di apertura

Guardando al futuro in 2.013, è chiaro che due cose si verificheranno nel panorama della pubblicità digitale. La tecnologia per l'associazione marketing online e le loro annunci con gli utenti impegnati continuerà ad avanzare, e marketing online continuerà assegnando più di spesa discrezionale verso queste nuove forme di pubblicità digitale.

A prescindere dal fatto che questi quattro predizioni giungere a buon fine, marketing online devono essere agili e abbracciare nuove strategie e tecnologie per la guida più mezzi di comunicazione e l'acquisizione di maggiori entrate nel 2013.


Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell'autore del cliente e non necessariamente Search Engine Land. Autori del personale sono elencate qui.


Ads

Condividere