Apple lancia 'impostare e dimenticare' di ricerca annunci di base per l'App Store

A+ A-

Apple dice che porterà più installazioni con meno sforzo “ad un costo prevedibile.” Ecco come l'azienda sta lanciando la sua nuova ricerca annunci offerta di base.

Apple ha srotolato ricerca annunci per l'App Store nel mese di settembre 2016. Da allora, Apple ha visto l'adozione significativo dagli sviluppatori che cercano di incrementare i download dell'app. Ricerca Annunci di base è una versione semplificata di ricerca annunci che elimina le parole chiave e offerte.

Apple non apprezzerà questa analogia, ma è un po 'come AdWords Express per l'App Store. Ricerca Annunci di base è stato progettato per gli sviluppatori che non hanno il tempo, interessi o competenze per gestire campagne di ricerca. Attualmente, è disponibile solo per gli Stati Uniti.

Tuttavia, Ricerca Ads è disponibile nei mercati non statunitensi selezionati, per cui nel corso del tempo, probabilmente possiamo aspettarci che vada internazionale. Il prodotto corrente diventa ora “Cercare Annunci avanzata.” Al di là delle differenze di offerta e le parole chiave, i due hanno diversi cruscotti, con dati semplificati disponibili per i dati di base e più granulari disponibili con Advanced.

Per iniziare con Basic, si specifica un budget mensile e un massimo costo per installazione (CPI). Come Cercare Annunci avanzata, Apple genera la creatività.

Utilizzando i suoi dati e analisi, Apple consiglia un importo CPI, ma gli sviluppatori possono impostare il proprio. Indipendentemente da ciò, l'azienda cercherà di ottimizzare le campagne per portare il costo effettivo in meno di CPI quotidiano. Apple offre un credito di $ 100 per le nuove campagne.

Gli utenti pagano solo per rubinetti (clic). Mi è stato detto che Apple sta vedendo un altissimo tasso di conversione medio del 50 per cento. Tuttavia, alcune campagne svolgere ancora meglio. La società ha inoltre indicato che molti sviluppatori stanno raggiungendo CPI di meno di $ 1,50 e alcuni ben di sotto di $ 0,50.

La mossa verso una maggiore semplificazione sta accadendo anche a Google. All'inizio di quest'anno, l'azienda ha deciso di trasformare tutte le campagne di app-install in campagne per app universali.


Ads

Condividere