Annunci Google Shopping: quello che abbiamo imparato finora

A+ A-

Nel mese di ottobre 2012, Google annunci con scheda prodotto (ASP) è diventato Google Shopping. Con questo, Google ha rimosso gli annunci Google Shopping dalla parte organica della equazione e loro un gioco puramente PPC fatto.

Molte persone, tra cui Danny Sullivan, hanno notato che Google ha ormai abbracciato un modello di inclusione a pagamento. Le cose sono certamente cambiate, e gli inserzionisti hanno bisogno per rimanere in cima del loro gioco per sfruttare le nuove opportunità. In questo articolo, io condividere alcuni suggerimenti che abbiamo imparato relativi agli annunci di Google Shopping.

Prima di iniziare, alcune note su Google Shopping:

  • E 'un prodotto alimentare a base, e le guide vengono inviate tramite Merchant Center di Google. Dopo il collegamento di un feed a un account Google AdWords, la strategia migliore è quella di impostare una campagna separata per tutti gli annunci di Google Shopping.
  • Google Shopping ha sia CPC e CPA. La più grande differenza è che il CPA non include la possibilità di etichettare (ne parleremo più avanti) e non pay per click, ma paga solo quando un acquisto è fatto. Offerte vengono impostati come percentuale del prezzo di un prodotto (ad esempio il 20% di $ 100 = $ 20). Noi preferiamo l'offerta CPC per la sua flessibilità, e si tende a ottenere abbastanza buon ROI utilizzarlo.
  • In alcuni conti più ottimizzato, i conti dello shopping di Google per il 25-30% del traffico complessivo. Nel tempo, questo può aumentare come insiemi di annunci possono aumentare di dimensioni e occupano più spazio sullo schermo. Ultimamente, Google sta testando una serie di diverse dimensioni e forme. Ecco un esempio di un layout comune:

negozio di scarpe da corsa su Google

Ottimizzazione annunci Google Shopping

Ci sono diversi modi per ottimizzare il vostro Google Shopping pubblicità. C'è il lavoro di ottimizzazione relativi al feed in sé (come il contenuto del feed e attributi specifici associati con l'alimentazione) e il lavoro di ottimizzazione all'interno della piattaforma di Google AdWords. Le mie raccomandazioni sotto copriranno entrambi.

Notizie Long & Descrizioni nel feed

Come sapete, non ci sono parole chiave associate con gli annunci commerciali di Google, e Google tira le informazioni dal feed per abbinare i prodotti relativi alle query. È possibile aumentare le probabilità annunci verranno pubblicati per query specifiche con nomi di prodotti più lunghi e descrizioni come Google ha più contenuti a tirare da.

Pensate a come SEO per il vostro prodotto nutre. Su shopping.google.com, ulteriori informazioni visualizza nei risultati di ricerca, ma titoli e le descrizioni possono ottenere troncato; così, inserisci la tua migliori contenuti all'inizio di attributi. I titoli possono ottenere troncati dopo 30-40 caratteri, ma gli attributi descrizioni non sono limitati tanto e possono essere più lunghi.

Date un'occhiata a l'esempio per la griglia George Foreman di seguito:

Google Shopping SERP

Includono attributi Handy nel feed

Nel mangime, i campi di base come titolo, descrizione, ID, tipo_prodotto, image_link, ecc, sono gli attributi necessari. Qui di seguito sono alcuni altri attributi a portata di mano ci piace anche di includere nel feed. Nota: questi tendono ad essere utilizzati dagli inserzionisti più sofisticati.

AdWords Raggruppamento (adwords_grouping)

Questo è usato per i prodotti del gruppo in qualsiasi modo si desidera. Nell'esempio che segue, adword_grouping è stata utilizzata per creare gruppi legati a cuscini, federe, lenzuola, trapunte, ecc, ma può essere utilizzato per segmento su prodotti ad alto volume, ecc Questa è una buona opzione per le aziende con relativamente semplice prodotto imposta.

AdWords Raggruppamento

Etichette AdWords (adwords_labels)

Questo è simile a adwords_grouping, ma funziona solo con l'offerta CPC. Il vantaggio principale con adwords_labels è che può contenere valori multipli e permette prodotti da contrassegnati con più etichette.

Utilizzare Target automatici In AdWords interfac e

Gli inserzionisti possono fare offerte su attributi di base (sopra) utilizzando la scheda Target automatici. In questo modo la pubblicità per fare un'offerta in modo diverso in base ai tipi di prodotti, gruppi di prodotti, ecc Ad esempio, un inserzionista può decidere di fare offerte in modo diverso per i prodotti raggruppati come “top seller” che per un gruppo specifico creato intorno ad altri termini di parola chiave.

Vale la pena notare che un obiettivo generico “tutti i prodotti” predefinita, viene creato in conti che hanno Merchant Center alimentazioni ad esso associati. “Tutti i prodotti” getta una piuttosto ampia rete, in modo un'offerta inferiore se si utilizza questa opzione. Un altro punto importante è che i target di prodotto devono corrispondere esattamente o non mostreranno.

target automatici

Date un'occhiata a tue parole chiave a

Nonostante molti miti, gli inserzionisti possono visualizzare le parole chiave termini che attivano gli annunci Google Shopping nel Search Query report a livello di campagna. E 'saggio a guardare questi termini per garantire la campagna è più possibile pertinenti e individuare i termini che non sono una buona misura. Il modo migliore per escludere termini è quello di avere ampi elenchi di parole chiave negativa nella campagna (campagna o di gruppo di annunci livello).

Ecco come visualizzare termini di parola chiave:

campagna PLA -> Chiave Tab -> Dettagli parola chiave -> Termini di ricerca -> selezionare “Tutti” per vedere tutti i termini

parole

Non si vedrà questa opzione se si va in un gruppo di annunci e quindi alla scheda Parole chiave. Questo è probabilmente il motivo per cui così tante persone pensano che sia impossibile vedere termini di parole chiave relative agli annunci di Google Shopping.

Prova l'opzione “Promozione” In annunci Google Shopping

Gli inserzionisti sono in grado di includere una “promozione” con annunci Google Shopping unità. Questi vengono aggiunti nella parte “creare un annuncio” dell'interfaccia. Trasporto e lo sconto offerte tendono a lavorare bene nella sezione promozione e può davvero fare annunci pop quando il formato è visualizzato da Google. Differenziare la vostra pubblicità dalla concorrenza, soprattutto se siete in uno spazio competitivo.

Ecco dove l'opzione di promozione si trova nell'interfaccia:

Promozione

Ecco un esempio di un messaggio promozionale Google Shopping:

codice coupon

Sentiti libero di condividere i vostri suggerimenti di Google Shopping nella sezione commenti qui sotto.

Nota dell'autore: Un grazie particolare va a Stefano Woldenberg & Brian Bensch per il loro prezioso aiuto con questo articolo.


Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell'autore del cliente e non necessariamente Search Engine Land. Autori del personale sono elencate qui.