Matt Cutts di Google: No Reason To preoccupare più “forti” e “b” Tag

A+ A-

Cutts opaco Il video di oggi dal capo della ricerca di spam Matt Cutts di Google è un ritorno al passato 2006 dove Matt ci rassicura sul fatto che non v'è alcuna differenza tra l'utilizzo <strong> o <b> tag quando si tratta di SEO migliori pratiche.

La domanda completa chiede:

In termini di SEO, qual è la differenza tra i tag <strong> e <b> tag per l'accento su alcune parole di testo. Dal punto di vista dell'utente, sia i tag hanno lo stesso effetto (parole in grassetto). Quali tag dovremmo usare in quali circostanze?

Cutts ha ricordato rispondere a questa domanda, nel 2006, dicendo che non c'era alcuna differenza nel modo in cui Google tratta il tag <strong> e <b> tag quando si trattava di classifica, punteggio o altri fattori di ricerca. Egli ha aggiunto lo stesso vale per la o le <em> e <i> i tag quando si utilizza il corsivo.

“Le cose potrebbero essere cambiate dal 2006, ma ho davvero tipo di dubbio”, dice Cutts, offrendo una risposta non del tutto definitiva sull'argomento.

Per chiarire la differenza tra i due tag, Cutts spiega il tag <strong> è tecnicamente parlando presentazione. <B> tag è un'etichetta semantica, ma, dice, “In pratica, tutti i browser va solo avanti e lo rende in grassetto.”


Ads

Condividere